La casa al Lago Cocibolca

Granada La casa al Lago Cocibolca e la casa-famiglia in città accolgono i ragazzi più grandi provenienti dal Filtro di Managua o dalla Finca di San Marcos. I due gruppi si gestiscono in forma semi-autonoma coordinati dagli educatori. Nella casa in città i ragazzi frequentano laboratori artigianali che operano nel rispetto delle prerogative della loro età: i più piccoli apprendono le arti e i mestieri in forma di integrazioni ludiche alla scuola e svolgono altre attività come danza, sport, pittura; i ragazzi oltre i 15 anni si impegnano in maggior misura nell’apprendimento con l’obiettivo dell’autosufficienza. Tutte le attività sono in armonia con il ricco patrimonio culturale del Paese e mirano al miglioramento costante della qualità dei prodotti artigianali, tenendo conto della difficoltà della loro commercializzazione equa e solidale. L’altra casa-famiglia, sulle rive del lago Cocibolca ospita ragazzi che, oltre allo studio, si dedicano alla pesca con la solidarietà dei pescatori dei luogo. Il pescato viene consumato o venduto per l’autosostentamento. L’obiettivo è lo sviluppo di quest’attività con l’acquisto di una barca, di reti e altra attrezzatura, in modo che la pratica razionale della pesca sia fonte di lavoro e di reddito